REGIONE MARCHE E CGIL, CISL E UIL: FIRMATO OGGI PROTOCOLLO SUGLI APPALTI , SIGLATO TRA REGIONE E CGIL, CISL E UIL MARCHE
 

 
Cerca nel sito

Site Search   

ufficiostampa@marche.cgil.it

   

   

     
   
     
 

 

CGIL Marche

 

REGIONE MARCHE E CGIL, CISL E UIL: FIRMATO OGGI PROTOCOLLO SUGLI APPALTI, SIGLATO TRA REGIONE E CGIL, CISL E UIL MARCHE

 

Ancona, 14 gennaio 2019 - Dopo diversi mesi di discussione, questa mattina è stato siglato un importante Protocollo tra la Regione Marche e Cgil, Cisl e Uil in materia di appalti, concessioni di lavori, forniture e servizi.

Il Protocollo si applicherà agli appalti della Regione Marche e costituisce atto d’indirizzo per le Aziende ospedaliere e gli Enti strumentali della Regione stessa.

E’ stato istituito un tavolo di confronto e monitoraggio sull’andamento degli appalti e sui contenuti del Protocollo.

La Regione ha assunto impegni precisi in merito ai criteri di determinazione dell’offerta e ha concordato con Cgil, Cisl e Uil una clausola sociale che garantirà il rispetto dei diritti e delle condizioni retributive di provenienza per i lavoratori.

Le imprese aggiudicatrici saranno obbligate ad attivare, nella fase esecutiva, un confronto con le Organizzazioni firmatarie sula conduzione dei servizi, sugli aspetti logistici, sul tema della salute e sicurezza e sul rispetto delle clausole sociali stesse.

Dichiara Daniela Barbaresi, Segretaria Generale Cgil Marche: “Un passo avanti, dopo mesi di confronto, che ci permetterà di vigilare sugli appalti in una fase che vedrà la messa a gara di ingenti risorse pubbliche.”

Aggiunge Giuseppe Santarelli, Segretario Cgil Marche: “Ciò sopratutto alla luce delle scelte del Governo che allentano le regole previste dal Codice Appalti, reintroducendo l’affidamento diretto fino a 150mila euro.”

 

  Protocollo Appalti - 14 gennaio 2019.pdf