Sanità privata: ARIS e AIOP rispettino gli accordi presi sul contratto nazionale
 

 
Cerca nel sito

Site Search   

ufficiostampa@marche.cgil.it

   

   

     
   
     
 

 

FP CGIL Marche

 

Sanità privata:

ARIS e AIOP rispettino gli accordi presi sul contratto nazionale

 

Ancona, 29 Luglio 2020 - Dopo 14 anni di attesa, 3 anni di trattative, dopo aver avuto risorse aggiuntive per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro con l’intervento congiunto del Ministero e del sistema delle Regioni, nel mese scorso si è raggiunta la sottoscrizione della pre intesa per il rinnovo del contratto nazionale della sanità privata, un settore che nella nostra regione conta circa 4000 lavoratori.

Nel frattempo, in centinaia di assemblee in tutta Italia, le lavoratrici e i lavoratori della sanità privata hanno approvato l’intesa, quelli stessi lavoratori che sono stati parte attiva e fondamentale nel contrastare e gestire l’emergenza Covid;

A fronte di tutto ciò AIOP e ARIS nazionali dichiarano di non avere ancora garanzie sufficienti da parte del sistema Regioni per poter sottoscrivere in via definitiva l’ipotesi di nuovo ccnl entro la data stabilita, cioè il 30 luglio.

Per questo oggi, 29 luglio, Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl Marche hanno organizzato un sit–in in piazza del Plebiscito ad Ancona

Chiediamo alla rappresentanza di parte datoriale del settore ad AIOP e ARIS  regionali di farsi parti attive nei confronti dei vertici nazionali delle due associazioni affinché sottoscrivano immediatamente il nuovo contratto nazionale.

In caso contrario, non ci sarebbero alternative alla ripresa delle iniziative di mobilitazione su tutto il territorio nazionale.