FILT CGIL MARCHE: VALERIA TALEVI CONFERMATA SEGRETARIA GENERALE. ALLA REGIONE, IL SINDACATO CHIEDE PIU’ RISORSE PER TPL. PREOCCUPAZIONE PER IL PORTO DI ANCONA CON LAVORATORI SILOS A RISCHIO

  FILT CGIL Marche  FILT CGIL MARCHE: VALERIA TALEVI CONFERMATA SEGRETARIA GENERALE. ALLA REGIONE, IL SINDACATO CHIEDE PIU’ RISORSE PER TPL. PREOCCUPAZIONE PER IL PORTO DI ANCONA CON LAVORATORI SILOS A RISCHIO Valeria Talevi è stata confermata a grande maggioranza segretaria generale Filt Cgil Marche. La conferma  è stata ieri, all’11esimo congresso regionale della categoria che segue i trasporti. In particolare, nel corso del dibattito, la Filt Cgil Marche ha puntato il dito contro i ritardi del trasporto pubblico locale sia su ferro sia su gomma e ha chiesto alla Regione la sottoscrizione dell’accordo con Trenitalia per 15 anni di contratto di servizio, che consentiranno nuovi investimenti e nuovi treni. Inoltre, la Filt ha chiesto  maggiori certezze sia sulle risorse relative alle tariffe agevolate sia sulla necessità di sciogliere il nodo normativo della gara o affidamento in house. L’assessore regionale Angelo Sciapichetti, presente al congresso che si è svolto ad Ancona, ha  risposto che la Regione vuole andare a gara ma, al momento, tutto è bloccato per il caos normativo. All’appello,  mancano, ad oggi, 4 milioni di euro per il settore, destinati alla riduzione dell’accisa regionale sulla benzina. <Il trasporto pubblico locale,  in questa situazione, rischia la mancanza di coperture per il servizio a danno dei cittadini>, sottolinea Valeria Talevi.Anche il porto è stato al centro della discussione: la Filt Cgil ha espresso preoccupazione per i lavoratori dei silos dello scalo, circa 13, alcuni dei quali già licenziati a seguito della riduzione del lavoro e del progetto di abbattimento dei silos.Per la Filt, porto, Interporto e aeroporto sono nodi cruciali per lo sviluppo delle Marche e del Centro Italia.  

Lascia un tuo commento