Al VIA OGGI I CORSI DELL’UNIVERSITA’ POPOLARE DEL TEMPO LIBERO E DELLA LIBERA ETA’ AD ANCONA: OLTRE 1200 ISCRITTI, 120 I CORSI

AUSER – Università Popolare del Tempo Libero e della Libera Età  Al VIA OGGI I CORSI DELL’UNIVERSITA’ POPOLARE DEL TEMPO LIBERO E DELLA LIBERA ETA’ AD ANCONA: OLTRE 1200 ISCRITTI, 120 I CORSI Prendono il via oggi, lunedì 15 ottobre, i  corsi dell’Università popolare del tempo libero e della libera età di Ancona. Oltre 1200 gli iscritti per un totale di 120 corsi tra cui alcuni creati ad hoc per quest’anno. Come “Ascoltando le poesie”, un viaggio dedicato alla scoperta di “Ancona, tra passato e presente”, il bridge, “Archeologia: dalla preistoria ai piceni”. Per gli appassionati della natura, c’è invece un corso dedicato all’omeopatia e anche un corso per “Viaggiare: itinerari nel mondo”. Accanto alle novità, ci sono poi quelli più tradizionali come uncinetto, ricamo, yoga, la pittura e anche la psicologia del benessere. E poi i balli, le ginnastiche, le lingue straniere, le creazioni artistiche, le proposte eno-gastronomiche.Un importante traguardo per l’Università popolare del Tempo libero e della libera età quest’anno è stato raggiunto con un prestigioso riconoscimento: il bollino blu per la certificazione di qualità, che garantisce e qualifica il livello dell’attività formativa svolta dall’Università. Che ha presentato la propria candidatura nel 2011 e il 27 settembre scorso a Genova, nell’ambito della sesta edizione de “La città che apprende” si è vista assegnare questo premio. Il sistema di valutazione, messo in atto da un apposita commissione nominata dal Comitato scientifico nazionale, richiedeva requisiti di accesso alla candidatura come la presenza di statuti, organi direttivi, bilanci trasparenti ed esperienza sul territorio di almeno tre anni. Allo stesso tempo, era necessario corrispondere ad un insieme piuttosto ampio di indicatori relativi all’istituzione di un quadro europeo di riferimento per la garanzia della qualità dell’istruzione e della formazione.  Per questo importante obiettivo raggiunto, la presidente Lucia Battiloro Buscicchio ringrazia i soci, i collaboratori e gli insegnanti che aiutano a portare avanti l’università. “Molto meno grata invece – dichiara la presidente – sono nei confronti delle istituzioni che, in questo momento, mi stanno creando difficoltà”. 

Lascia un tuo commento