CASSA INTEGRAZIONE NELLE MARCHE IN CALO AD APRILE, MA GRAVA L’INCERTEZZA DELLE RISORSE

CGIL Marche   IRES Marche CASSA INTEGRAZIONE NELLE MARCHE IN CALO AD APRILEMA GRAVA L’INCERTEZZA DELLE RISORSE  Tre milioni e cinquecento mila ore di cassa integrazione richieste e autorizzate nel mese di aprile nelle Marche: 524 mila di CIG ordinaria, 2 milioni di CIG straordinaria e 880mila ore di cassa in deroga.   E’ quanto emerge dai dati resi noti dall’INPS ed elaborati dall’IRES CGIL Marche.  Rispetto all’aprile 2013 le ore di CIG diminuiscono di oltre il 50%  per effetto delle consistenti riduzioni della CIG ordinaria e in deroga. La CIG straordinaria, invece, raddoppia nel 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013 con incrementi particolarmente importanti nel settore della meccanica (da 384mila a 1.509mila ore), della chimica (da 48mila a 184mila ore) e delle calzature (da 25mila a 61mila ore).  Nel primo quadrimestre 2014 sono stati richiesti ed autorizzati 17,4 milioni di ore di CIG. Complessivamente, rispetto al primo quadrimestre 2013, si confermano gli stessi livelli di richieste (-0,2%) ma occorre ricordare che il 2013 ha segnato un ricorso record alla cassa integrazione. Inoltre va evidenziato che le dinamiche delle varie componenti sono molto diversificate. Infatti, mentre la CIG ordinaria si riduce del 45,8% e quella in deroga rimane stabile (-1,0%), la CIG straordinaria aumenta del 66,3%: +9,6% nel comparto chimica (182mila ore nel primo quadrimestre 2014) e +37,9% nel calzaturiero (934mila ore nel primo quadrimestre 2014).  Nonostante il calo della richiesta di CIG, restano ancora aperte criticità preoccupanti. In primo luogo la questione delle risorse per gli ammortizzatori in deroga: delle risorse previste nella Legge di Stabilità (1.600 milioni di euro), finora il Governo ha provveduto ad assegnare solo 400 milioni di euro (11,6 milioni per le Marche); risorse che tra l’altro sono servite per chiudere in parte l’anno 2013. Si stima con prudenza che per il 2014 sono necessari almeno altri 34 milioni di euro per coprire il fabbisogno presunto fino a giugno.  Sperando che il calo delle richieste di cig si confermi anche nei prossimi mesi, è comunque  urgente  che il Governo provveda subito al finanziamento degli ammortizzatori in deroga, in mancanza dei quali, molte aziende in crisi si appresteranno a licenziare lasciando i lavoratori senza lavoro e senza reddito.  Ore CIG autorizzate  –  mese di APRILE   2014 2013 diff. 2014-13 % 2014/13 ordinaria 524.042 1.643.669 -1.119.627 -68,1% straordinaria 2.132.102 1.017.355 1.114.747 109,6% in deroga 880.423 5.421.147 -4.540.724 -83,8% TOTALE 3.536.567 8.082.171 -4.545.604 -56,2%           Ore CIG autorizzate  –  primo QUADRIMESTRE   2014 2013 diff. 2014-13 % 2014/13 ordinaria 3.317.590 6.116.264-2.798.674-45,8% straordinaria 7.113.326 4.277.3312.835.99566,3% in deroga 7.001.030 7.071.799-70.769-1,0% TOTALE 17.431.946 17.465.394 -33.448 -0,2% Elab. IRES CGIL Marche – dati INPS  

Lascia un tuo commento