COMPASS GROUP ITALIA: SCIOPERO IL 30 NOVEMBRE. AZIENDA DECIDE LICENZIAMENTO DI OLTRE 800 LAVORATORI

FILCAMS CGIL     Segreteria provinciale Ancona COMPASS GROUP ITALIA: SCIOPERO IL 30 NOVEMBRE. AZIENDA DECIDE LICENZIAMENTO DI OLTRE 800 LAVORATORI Sciopero il 30 novembre alla Compass group Italia Spa, azienda che si occupa di ristorazione collettiva ma è presente in vari settori produttivi tra cui pulizie industriali, multiservizi, turismo, agroalimentare e trasporti. Si tratta di una multinazionale con 350mila lavoratori di cui 8mila in Italia. Nelle Marche, sono circa 100 lavoratori di cui 30 nella provincia di Ancona. Lo sciopero è stato proclamato dai sindacati, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs e Uil trasporti a causa della procedura di licenziamento collettivo che riguarda 824 lavoratori. L’azienda, a suo dire, ha deciso di procedere con i licenziamenti per una sua riorganizzazione interna. Nonostante i sindacati abbiano richiesto il ritiro della procedura a seguito di vizi formali presenti nella procedura tali, comunque, da non consentire un confronto tra le parti, il gruppo ha deciso di non rinunciare ai licenziamenti e quindi di attuare il proprio piano organizzativo. L’atteggiamento dell’azienda ha determinato l’impossibilità di avviare un confronto costruttivo e necessario in grado di consentire una soluzione condivisa e alternativa ai licenziamenti. Tra l’altro, la Compass group fa parte di ad Angem (associazione nazionale per la ristorazione collettiva), che è una delle associazione nazionali del settore che ha disdetto dal 1° gennaio del 2013 il contratto nazionale con ricadute pesanti per i loro dipendenti. 

Lascia un tuo commento