NON E’ UNA VITTORIA

FILT-CGIL    FIT-CISL     UILTRASPORTI Segreterie Regionali Marche                                         L’ultimo confronto di questa mattina con gli assessori Viventi e Marcolini ha portato ad un forte ridimensionamento dei tagli annunciati, dai 7 milioni inizialmente previsti si è giunti a 2,5 che rappresenta un taglio di circa il 3,5%. Ci sembra giusto sottolineare lo sforzo quindi della Regione che rappresentano, in un quadro di risorse quasi drammatico, così come non possiamo cantare vittoria. Il taglio comporterà comunque una grossa sofferenza ai lavoratori del settore, parliamo di circa 50 probabili esuberi. E un’altro, ennesimo colpo ai servizi offerti alla comunità marchigiana. Noi crediamo di aver messo in campo tutte le nostre forze per mitigare il taglio, compresi i lavoratori/ci del settore che in mattinata hanno presenziato nel piazzale della Regione, ora il confronto si sposta nei bacini provinciali e nelle Società Provinciali. NON tollereremo atti unilaterali, così come NON tollereremo l’equazione : tagli risorse=tagli chilometri=tagli personale. NO e poi NO, nelle sedi provinciali si devono aprire sin dai primi di gennaio dei tavoli dove approfondire quante e quali riorganizzazioni si possono mettere in campo sin da subito, e cioè verificare complessivamente e non singolarmente quanti risparmi si possono ottenere riorganizzando, e solo in ultima analisi quanti e quali servizi si possono togliere,tradotto in estrema sintesi, riorganizzare e non tagliare, si riducono purtroppo le risorse ma non è matematico che il risparmio debba avvenire SOLO sui chilometri e sui lavoratori del settore. Su questo NON ci saranno deroghe, altrimenti si aprirà una fase vertenziale ad oltranza.  

Lascia un tuo commento