SCIOPERO CCNL TESSILI ABBIGLIAMENTO INDUSTRIA – MARCHE

   FILCTEM CGIL     FEMCA CISL     UILTEC UIL Segreterie regionali Marche    18 novembre sciopero di 8 ore e presidio presso la sede di Confindustria di Ancona. Attenzione sempre alta verso le popolazioni colpite dal terremoto  Filctem-cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil delle Marche hanno deciso che, in occasione di venerdi’ 18 novembre, giornata di sciopero di 8 ore del settore tessile -abbigliamento Industria nelle Marche, ci sara’ un presidio presso la Confindustria di Ancona dalle 10.00 alle 12.00. Al sit.in sarà presente Stefania Pomante, segretaria nazionale Filctem Cgil. La proclamazione dello sciopero e’ legata all’atteggiamento delle imprese che vorrebbero intervenire sugli istituti contrattuali della malattia e delle ferie, intervenire sul tema della legge 104, sullo straordinario obbligatorio,  distribuendo salario solo “ex-post” cioe’ soltanto al termine della vigenza contrattuale, senza adeguare i minimi contrattuali (quindi le paghe orarie e le quote contributive per la pensione).In questo momento cosi delicato per i cittadini della nostra regione, coinvolti dai tragici eventi del terremoto, le organizzazioni sindacali del settore continueranno a promuovere, nelle assemblee, tutte le iniziative organizzate a livello confederale, per il sostegno delle popolazioni duramente colpite dal sisma, e per tutte le azioni di sostegno che saranno necessarie per la tutela dei lavoratori, a partire dall’estensione degli ammortizzatori sociali. 

Lascia un tuo commento