I PENSIONATI STANNO CON I GIOVANI

SPI CGIL Segreteria regionale Marche   Anche in occasione della manifestazione di martedì 11 dicembre il Sindacato Pensionati della Cgil sarà a fianco dei giovani studenti nella battaglia per il diritto allo studio oggi fortemente minacciato. Le ragioni di una scuola pubblica, fruibile da tutti e in ambienti idonei, qualitativamente qualificata per dare gli strumenti formativi necessari in un mondo che cambia sono ragioni pienamente condivise dallo Spi-Cgil. Le lotte dei giovani di ieri per la conquista del diritto allo studio accomunano gli anziani e i pensionati alle ragioni dei giovani di oggi nella difesa di quei diritti che si vogliono smantellare all’insegna delle logiche della speculazione finanziaria. I pesanti tagli alla scuola pubblica e all’istruzione, che evidenziano una immotivata e scellerata miopia, segnalano la perversa e inaffidabile volontà di non voler investire nello sviluppo e nella crescita negando un cammino che possa far uscire il paese dalla crisi e far intravedere ai giovani il loro futuro. Prendere in giro questi ragazzi, nostri figli o nipoti, significa prendere in giro tutti noi, lasciando nel declino economico-sociale-culturale il nostro paese. La cultura dell’individualismo, con false promesse e vane speranze, ha cercato di soppiantare quei valori di solidarietà e di partecipazione che sono a fondamento della nostra Costituzione e sono il caposaldo del diritto allo studio per tutti. Per queste ragioni il Sindacato Pensionati Spi-Cgil aderisce all’iniziativa di lotta dei giovani studenti promossa dalla Rete degli Studenti Medi e inviata i pensionati a scendere in piazza e partecipare da tutta la regione all’iniziativa che si terra in Ancona davanti alla Regione Marche. 

Lascia un tuo commento