LA FLC-CGIL DELLE MARCHE ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE DEGLI STUDENTI MEDI DELL’11 DICEMBRE 2012: OCCUPIAMO IL PRESENTE, RIPRENDIAMOCI IL FUTURO

Manuela Carloni, Segretaria Generale FLC-CGIL Marche LA FLC-CGIL DELLE MARCHE ADERISCE ALLA MANIFESTAZIONE DEGLI STUDENTI MEDI DELL’11 DICEMBRE 2012: OCCUPIAMO IL PRESENTE, RIPRENDIAMOCI IL FUTURO  L’11 dicembre gli Studenti Medi delle Marche scenderanno tutti in piazza in difesa della scuola pubblica e la FLC-CGIL delle Marche sarà al loro fianco: dalle ore 9,00 in P.zza Cavour e poi in corteo fino ai Palazzi della Regione Marche. Questi giovani, che da giorni si stanno mobilitando nelle scuole con occupazioni civilissime ricche di iniziative per approfondire, discutere, dibattere e fare proposte molto concrete su tutti i temi che riguardano in primis  la qualità dell’insegnamento, la governance delle autonomie scolastiche, la situazione dell’edilizia scolastica, il diritto allo studio, hanno deciso di scendere in piazza nuovamente tutti assieme, dopo le riuscitissime manifestazioni del 24 novembre svoltisi in tutti i grandi centri della regione in concomitanza dello sciopero della scuola e a fianco degli insegnanti e del personale ATA (ausiliari, tecnici e amministrativi). Gli studenti chiedono alla Regione e al Governo scelte precise su diritto allo studio e infrastrutture, perché sanno bene che in tempo di crisi e per fermare la recessione investire sull’istruzione di qualità e per tutti è l’unico strumento efficace per far ripartire il Paese e costruire un futuro. Oggi  questi giovani, che rappresentano la nostra assicurazione per un domani migliore, si sentono esclusi anche da questo presente in cui, per esempio, continuano a crescere la disoccupazione giovanile, oramai al 36%, e a diminuire le iscrizioni all’università (-6,5%). Per questo, il presente, vogliono occuparlo con la loro iniziativa e la loro presenza, perché l’obiettivo è riprendersi quel futuro che ogni giorno sembra sempre più lontano. Nell’attuale situazione politica, estremamente grave e sempre più confusa, è necessario mandare segnali chiari, soprattutto a chi si candida a governare il Paese alle elezioni politiche oramai alle porte: per questo la FLC-CGIL delle Marche sarà in piazza con gli studenti, ed i lavoratori di scuola, università, ricerca e AFAM saranno al loro fianco. L’obiettivo comune è quello di rilanciare l’istruzione pubblica all’interno di un sistema di welfare che va difeso contro l’affermazione che “in tempo di crisi non possiamo più permettercelo” e il ritorno in grande stile del populismo anticulturale della destra. Dobbiamo tutti attivarci affinché l’obiettivo sia invece quello di reperire risorse, per un New Deal che abbia al centro l’investimento in istruzione, formazione e ricerca, con una seria lotta all’evasione fiscale ed un fisco più equo che chieda di più a chi ha di più. A tutti i cittadini delle Marche chiediamo di scendere in piazza con noi, per ascoltare e sostenere i nostri giovani, assieme a loro occupare il presente e riprenderci il futuro. Perché tutti insieme è possibile.  

Lascia un tuo commento