CGIL, CISL E UIL MARCHE: FIRMATA INTESA SU MISURE ANTICRISI CON LA REGIONE MARCHE

CGIL, CISL E UIL MARCHE: FIRMATA INTESA SU MISURE ANTICRISI CON LA REGIONE MARCHE  Cgil, Cisl e Uil Marche firmano l’intesa sulle misure anticrisi con la Regione Marche che conferma così anche nel bilancio 2012  la priorità di tutela dell’occupazione. L’accordo sottoscritto è a sostegno della difesa del lavoro, della coesione sociale e del sostegno allo sviluppo. “Si tratta di un accordo importante considerando anche le difficoltà della situazione economica: in due anni, oltre mille lavoratori saranno stabilizzati. Questa intesa è un utile strumento per affrontare la crisi ma anche per stimolare la crescita”, fa sapere Gianni Venturi, segretario generale Cgil Marche.  Che, in particolare, evidenzia l’importanza di interventi a favore di giovani come “gli incentivi per la stabilizzazione di contratti a termine atipici e le borse di ricerca per l’assunzione a tempo indeterminato di giovani laureati”.Le nuove misure 2012 approvate valgono un totale di 11 milioni di euro. Nel pacchetto sono contemplati incentivi alle imprese per la stabilizzazione di contratti a termine atipici, 4.800.000 euro, incentivi per la stipula di contratti di solidarietà, 300mila euro, borse di ricerca per l’assunzione a tempo indeterminato di giovani laureati, 1.500.000 euro, il progetto di Flexicurity e cioè una rete distrettuale d’imprese per la sicurezza del lavoro, 300mila euro. E ancora: la nuova sperimentazione per la valorizzazione delle zone montane anche in funzione anticrisi-progetto Appennino, 500mila euro, contributo una tantum per sostenere gli studi, 300mila euro, progetti per la valorizzazione dei lavoratori precari della scuola per un valore di 660.00 euro, borse di studio per studenti Its, per 150mila euro, contributi di solidarietà, 1.440.000 euro. Infine, agevolazioni sanitarie a favore di lavoratori disoccupati, in mobilità, in cig o in contratto di solidarietà: esenzioni ticket per le prestazioni specialistiche ambulatoriali e di diagnostica strumentale, erogazione gratuita di farmaci di fascia C: 1.440.000 euro. 

Lascia un tuo commento