CONFERMATO LO SCIOPERO DEGLI AUTOFERROTRANVIERI DEL 31 GENNAIO 2012

FILT-CGIL        FIT-CISL       UILTRASPORTISegreterie Regionali Marche  CONFERMATO LO SCIOPERO DEGLI AUTOFERROTRANVIERI DEL 31 GENNAIO  2012  Nonostante un recupero pressoché totale sul trasporto ferroviario, per merito dell’azione svolta dalle Istituzioni e dal Sindacato nei confronti del Governo nazionale, rimaniamo profondamente insoddisfatti di come un esito così soddisfacente non si sia  verificato per il trasporto pubblico locale su gomma. Infatti il non recuperato taglio del 5% sul versante gomma, oltre a creare forti disagi ai cittadini e il mettere in discussione diverse decine di posti di lavoro,  non risolverà nessun problema strutturale. Così come concepito, i tagli predisposti da parte delle Società di bacino tenderanno a riposizionare il servizio in base ad esigenze esclusivamente aziendali e non sulle reali richieste ed necessità dei cittadini marchigiani. Non verranno prodotti quegli efficientamenti, riorganizzazioni e accorpamenti che avrebbero realizzato un notevole risparmio dei costi, mantenendo inalterato, addirittura potenziato, il servizio. Noi chiediamo alla Regione il ripristino delle risorse da fondi FAS e FERS ( 1/3 di quelli previsti per il ferro ). l’attivazione di un tavolo Regionale di indirizzo, e successivamente di quelli provinciali di bacino in cui discutere un servizio adeguato e sostenibile. Altresì sollecitiamo una programmazione Regionale delle Aziende Pubbliche, un coordinamento  Regionale che abbassi i costi di gestione “politica”, un servizio unico Regionale che elimini le sovrapposizioni, integri i servizi ferro-gomma.  Insomma riteniamo necessario che la Regione si impegni ad un confronto costruttivo con il Sindacato per realizzare un servizio adeguato alle esigenze dei cittadini nel rispetto del rigore e del risparmio necessario. Diciamo NO ad iniziative unilaterali e ad un taglio lineare così come concepito. 

Lascia un tuo commento