Le pensioni nella provincia di ANCONA (2013)

IRES Marche     1. Le pensioni vigenti nel 2013 In provincia di Ancona nel 2012 vengono erogate dall’INPS 201.733 prestazioni pensionistiche e assistenziali (tabella 1_AN) di cui 116.104 pensioni di vecchiaia (pari al 57,6% del totale), 12.204 pensioni di invalidità (6%), 46.367 pensioni ai superstiti (23%), 4.456 pensioni/assegni sociali (2,2%) e 22.602 prestazioni a invalidi civili (11,2%).  “Le pensioni sono relativamente basse,  legate al tipo di lavoro svolto negli anni precedenti nella provincia – fa sapere Anacleto Giuliani, segretario Spi Cgil Ancona –  e che dimostrano le difficoltà in cui versano i pensionati nella nostra provincia. In particolare, le difficoltà ci sono per gli anziani che vivono soli  e per le persone non autosufficienti”.Le pensioni ai lavoratori dipendenti, compresi anche gli ex fondi dei trasporti, telefonici, elettrici e INPDAI, sono 107.862 (pari al 53,5% del totale); quelle ai lavoratori autonomi, comprendenti i fondi dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni, artigiani e commercianti, sono 57.991 (28,7%); le pensioni dei lavoratori parasubordinati della gestione separata sono 2.996 (1,5%); ad esse si aggiungono le pensioni dei fondi speciali di previdenza sostitutivi (nel quale confluiscono alcune particolari categorie quali personale di volo, ministri di culto), le pensioni dei fondi integrativi dell’assicurazione obbligatoria (per alcune categorie quali minatori, esattori, gasisti) e altre gestioni e assicurazioni facoltative che sono  complessivamente 5.826 (2,9%).Le prestazioni di carattere assistenziale sono complessivamente 27.058 (pari al 13,4%)[1].A tali prestazioni devono aggiungersi le prestazioni pensionistiche erogate dall’INPDAP per i lavoratori pubblici.   Tabella 1_Pensioni vigenti in provincia di Ancona: anno 2013   Vecchiaia Invalidità Superstite Pensioni e Invalidi Totale % sul Ass.sociali civili Totale Lavoro dipendente 65.981 8.349 33.532 . . 107.862 53,5% Pensioni ai lavoratori Autonomi 43.290 3.777 10.924 . . 57.991 28,7% Fondi sostitutivi 3.861 17 1.616 . . 5.494 2,7% Fondi integrativi 28 1 47 . . 76 0,0% Gest.sep.lavor.parasub. 2.718 32 246 . . 2.996 1,5% Altre gestioni e ass.facoltat. 226 28 2 . . 256 0,1% Prestazioni Assistenziali . . . 4.456 22.602 27.058 13,4% Totale 116.104 12.204 46.367 4.456 22.602 201.733 100,0% % sul Totale 57,6% 6,0% 23,0% 2,2% 11,2% 100,0%    In provincia di Ancona tra 2012 e 2013 (tab. 2_AN)[2] il numero delle pensioni vigenti aumenta del 2,3% con l’incremento maggiore per le pensioni di vecchiaia (+2,5%) e la riduzione più consistente per le pensioni di invalidità (-4,9%).   Tab. 2_AN. Pensioni vigenti in provincia di ANCONA: confronto 2013-2012   2012 2013 differenza % Vecchiaia 113.302 116.104 + 2.802 + 2,5% Invalidità 12.842 12.204 – 638 – 4,9% Superstite 44.576 46.367 +  1.791 + 4% Pensioni/Assegni sociali 4.482 4.456 – 26 – 0,6% Invaldità civili 21.971 22.602 + 631 +02,9% Totale 197.173 201.733 + 4.560 + 2,3%   L’importo medio delle pensioni vigenti è di 658,98 euro: dagli 807,17 euro delle pensioni di vecchiaia, ai 571,64 euro delle pensioni di invalidità, dai 448,89 euro delle pensioni ai superstiti, ai 4430,36 euro di quelle agli invalidi civili fino ai 382,43 euro delle pensioni e assegni sociali (tab. 3_AN). Rispetto alla media regionale di  674,56 euro, le pensioni in provincia di Ancona sono inferiori di circa 16 euro (-2%) con un divario importante soprattutto per quanto riguarda le pensioni di vecchiaia (-51,99 euro) e quelle ai superstiti (-17,67 euro). Nel caso delle altre tipologie di pensioni, invece, la provincia di Ancona si posiziona al di sopra delle medie regionali: +8,59 euro per le pensioni di invalidità, +0,76 euro per pensioni ed assegni sociali, +5,72 euro per le invalidità civili.    Tabella 2_Importi medi lordi mensili: provincia di Ancona 2013   Vecchiaia Invalidità Superstite Pensioni e Invalidi Totale diff.con Ass.sociali civili Marche Lavoro dipendente 780,73 590,47 433,43 . . 658,04 -81,74 Pensioni ai lavoratori Autonomi 795,33 528,23 407,3 . . 704,84 6,36 Fondi sostitutivi 1.894,52 1.832,49 1.092,21 . . 1.658,34 22,90 Fondi integrativi 1.965,30 2.981,90 1.066,38 . . 1.422,77 -112,57 Gest.sep.lavor.parasub. 118,42 339,39 61,22 . . 116,08 7,69 Altre gestioni e ass.facoltat. 357,29 226,83 308,7 . . 342,65 -116,4 Prestazioni Assistenziali . . . 382,43 430,36 422,47 5,26 Totale 807,17 571,64 448,89 382,43 430,36 658,98 -15,58 diff.con Marche -51,99 8,59 -17,67 0,76 5,72 -15,58   2. Le pensioni di vecchiaia vigenti_AN Le pensioni di vecchiaia vigenti in provincia di Ancona nel 2013 sono 116.104 i cui beneficiari sono per il 55,7% uomini e il 44,3% donne (tabella 4_AN).Il 56,8% delle pensioni vigenti spetta ai lavoratori dipendenti; agli autonomi va il 37,3% delle pensioni, seguiti dai parasubordinati (2,3%) e dai beneficiari degli altri fondi (3,5%).    Tabella 4_Pensioni di vecchiaia vigenti: provincia di Ancona 2013       Uomini Donne Totale % sul Totale Lavoratori dipendenti 37.457 28.524 65.981 56,8% Lavoratori autonomi 21.255 22.035 43.290 37,3% Gestione separata lavoratori parasubordinati 2.117 601 2.718 2,3% Altri fondi (sostit., integrat., ecc.) 3.869 246 4.115 3,5% Totale 64.698 51.406 116.104 100,0% % sul Totale 55,7% 44,3% 100,0%     L’importo medio mensile lordo delle pensioni di vecchiaia vigenti in provincia di Ancona è di 807,17 euro; le pensioni dei lavoratori dipendenti sono mediamente di € 780,73, quelle dei lavoratori autonomi di € 795,33 euro, mentre le prestazioni della gestione separata dei lavoratori parasubordinati sono di 118,42 euro (tab. 5_AN).Come accennato sopra, i valori delle pensioni di vecchiaia anconetani sono inferiori a quelli medi regionali, pari ad 859,16 euro: i pensionati di vecchiaia in provincia di Ancona ricevono al mese  52 euro in meno. Tale differenza negativa aumenta per gli ex-lavoratori dipendenti che mensilmente perdono circa 134,64 euro rispetto alla media regionale (-14,7%). Significativa anche la differenza tra uomini e donne: se i primi percepiscono in provincia di Ancona 992,20 euro di pensione di vecchiaia, le donne ne percepiscono 574,29 ovvero mediamente 417,19 euro in meno ogni mese.   Tabella 5_Importo medio mensile delle pensioni di vecchiaia vigenti: provincia di AN 2013   Uomini Donne Totale differenza U-D Lavoratori dipendenti 928,48 586,71 780,73 -341,77 Lavoratori autonomi 1.032,74 566,32 795,33 -466,42 Gestione separata lavoratori parasubordinati 124,17 98,16 118,42 -26,01 Totale 992,2 574,29 807,17 -417,91  3. Le pensioni di vecchiaia dei lavoratori dipendenti vigenti nel 2013_AN In provincia di Ancona vengono erogate complessivamente 65.981 pensioni dal fondo lavoratori dipendenti (tab. 6_AN) a 28.524 donne (pari al 43,2% del totale) e 37.457 uomini (56,8%).    Tab.6_Pensioni di vecchiaia vigenti lavoro dipendente Provincia Ancona 2013 Donne Uomini Totale Pensioni 37.457 28.524 65.981 in % 56.8% 43,2% 100% Importo medio mensile (€) 928,48 586,71 780,73   Dei 65.981 dipendenti anconetani in pensione (tab. 7_AN), 40.963 percepiscono una pensione inferiore a 750 euro  (62,1% del totale provinciale, contro il 54,5% regionale).Sono 14.878 i residenti con una pensione tra 750 e 1.500 euro (22,5% del totale), 6.299 i pensionati con una pensione da 1.500 a 2.250 euro (9,5%) e 3.841 i pensionati con oltre 2.250 euro (5,8%). Significativa la differenza negli importi pensionistici tra uomini e donne.Le pensionate hanno una pensione inferiore del 37% rispetto a quella degli uomini e la maggior parte di esse si trova nelle fasce più basse di importi: ben 21.825, pari al 76,5% del totale, percepisce una pensione inferiore a 750 euro.Gli uomini con una pensione fino a 750 euro sono 19.138, pari al 51,1% del totale.La quota di pensionati nelle fasce di importo più alte diminuisce al crescere degli importi.    Tab. 7_Importi pensioni di vecchiaia vigenti: composizione percentuale per classe d’importo e genere   Provincia di Ancona MARCHE   Donne Uomini Totale da    0    a  249,99 25,4% 76,5% 41,9% 51,1% 34,8% 62,1% 20,0% 54,5% da  250,00 a  499,99 28,3% 4,1% 14,5% 17,4% da  500,00 a  749,99 22,8% 5,1% 12,8% 17,1% da  750,00 a  999,99 8,1% 19% 6,5% 25,3% 7,2% 22,5% 9,9% 28,3% da 1000,00 a 1249,99 6,5% 8,7% 7,7% 9,7% da 1250,00 a 1499,99 4,4% 10,1% 7,7% 8,8% da 1500,00 a 1749,99 1,6% 3,2% 6,0% 14,4% 4,1% 9,5% 4,5% 10,7% da 1750,00 a 1999,99 0,9% 5,0% 3,2% 3,6% da 2000,00 a 2249,99 0,7% 3,4% 2,3% 2,6% da 2250,00 a 2499,99 0,5% 1,3% 2,4% 9,3% 1,6% 5,8% 1,8% 6,5% da 2500,00 a 2999,99 0,5% 3,1% 2,0% 2,2% 3000 e oltre 0,2% 3,8% 2,2% 2,5% Totale 100% 100,0% 100% 100,0% 100% 100,0% 100% 100,0%  I pensionati con meno di 60 anni sono il 2,4% del totale, in linea con la media regionale del 2,5% (tab. 8); per la classe anagrafica successiva, “60-65 anni”, la provincia di Ancona presenta un valore più contenuto della media regionale: 10,5% contro il 13,5%.I pensionati tra 65 e 69 anni sono il 13,9% e sono soprattutto donne sebbene l’incidenza sul totale di genere sia la stessa. Superano la media regionale sia i pensionati di età tra 70 e 79 anni (40% contro 38,3%), sia gli ultra ottantenni (33,3% contro 30,9%).    Tab. 8_Pensioni vecchiaia vigenti lavoro dipendente per età 2013 PROVINCIA DI ANCONA Marche Donne Uomini Totale da 0 a 49 anni         da 50 a 54 anni 0,1%   0,1% 0,1% da 55 a 59 anni 2,4% 2,1% 2,3% 2,5% da 60 a 64 anni 9,1% 12,3% 10,5% 13,5% da 65 a 69 anni 14,0% 13,9% 13,9% 14,8% da 70 a 79 anni 40,2% 39,7% 40,0% 38,3% 80 anni e oltre 34,2% 32,0% 33,3% 30,9% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0%  Gli importi delle pensioni di vecchiaia da lavoro dipendente decrescono al crescere dell’età dei pensionati, come per la media regionale (tab. 9_AN).Fino ai 65 anni, gli importi pensionistici in provincia di Ancona superano la media regionale per poi porsi al di sotto di essa a partire dai 65.Si va dai 2.081,65 euro medi lordi mensili (che però interessano un numero estremamente esiguo di pensionati) dei pensionati più giovani (meno di 55 anni) fino ai 547,09 euro dei pensionati ultraottantenni. Nella fascia di età “70-80” anni, dove si concentra più del 40% dei pensionati anconetani, l’importo medio della pensione è di  630,77 euro, a fronte di 790,79 euro per le Marche (-20%). Significativa la differenza negli importi pensionistici tra uomini e donne che interessa tutte le fasce d’età: particolarmente significativo il differenziale nella fascia d’età “60-64 anni” e “65-69 anni”, dove le donne percepiscono una pensione che è meno della metà di quella degli uomini.   Tab. 9_Pensioni vecchiaia vigenti lavoro dipendente: importi medi mensili 2013  (in euro) PROVINCIA DI ANCONA Marche Donne Uomini Totale da 0 a 49 anni         da 50 a 54 anni 2.081,65   2.081,65 1.993,72 da 55 a 59 anni 1.856,65 1.378,10 1.668,39 1.602,61 da 60 a 64 anni 2.032,49 942,81 1.480,25 1.442,83 da 65 a 69 anni 1.409,61 672,29 1.092,30 1.220,23 da 70 a 79 anni 745,72 478,11 630,77 790,79 80 anni e oltre 583,06 496,68 547,09 637,34 Totale 928,48 586,71 780,73 915,37  4. Le pensioni di vecchiaia dei lavoratori dipendenti liquidate[3] nel 2012_AN Nel 2012 in provincia di Ancona sono state liquidate 1.618 nuove pensioni di vecchiaia da lavoro dipendente che sono andate per il 53,5% a uomini e per il 46,5% a donne (tab. 9_AN).   Tab.9_AN. Pensioni di vecchiaia da lavoro dipendente liquidate (2012)   Donne Uomini Totale Pensioni Lavoratori dipendenti 753 865 1.618 % sul totale 46,5% 53,5% 100%     Rispetto al 2011 (tab. 10_AN) le pensioni di vecchiaia totali liquidate sono inferiori del 12,6% mentre quelle da lavoro dipendente aumentano del 6,1%. Tra 2008 e 2012 la riduzione per le pensioni di vecchiaia totali è del 34,9% e per quelle di vecchiaia da lavoro dipendente  ammonta a -27,5%.   Tab. 10_AN. Pensioni di vecchiaia e totali liquidate in provincia di ANCONA: confronto annuale Nr. pensioni vecchiaia 2008 2009 2010 2011 2012 diff. 2012-2011 diff. 2012-2008 n. in % n. in % Lavoratori dipendenti 2.233 1.906 2.063 1.525 1.618 + 93 + 6,1% – 615 – 27,5% Lavoratori totali 3.955 3.681 3.960 2.943 2.572 – 371 – 12,6% – 1.383 – 34,9% Nr.pensioni totali 2008 2009 2010 2011 2012 diff. 2012-2011 diff. 2012-2008 n. in % n. in % Lavoratori dipendenti 4.800 4.477 4.488 3.909 3.845 – 64 – 1,6% – 955 – 19,9% Lavoratori totali 13.061 11.542 11.435 9.531 10.242 + 711 – 7,4% – 2.819 – 21,6%    L’importo medio mensile è di € 995,17: 812,21 euro per le donne e 1.154,44 euro per gli uomini, ossia circa 342 euro in più (tab. 11_AN). Rilevanti anche le differenze rispetto ai dati medi regionali: le pensioni di vecchiaia liquidate nel 2012 nelle Marche sono state mediamente di 1.126,36 euro, ovvero 131 euro in più rispetto a quelle anconetane.    Tab. 11_AN. Importi pensioni vecchiaia liquidate lavoratori dipendenti (2012) Valori in euro Provincia di Ancona Marche  classi di età donne uomini totale da  0 a 49 0 2.266,65 2.266,65 2.266,65 da 50 a 54 1.995,46 2.246,12 2.229,41 1.982,27 da 55 a 59 1.257,29 1.857,76 1.576,87 1.558,42 da 60 a 64 627,19 2.480,96 1.049,68 1.082,47 da 65 a 69 529,18 290,18 303,16 550,08 da 70 a 79 333,67 55,85 99,26 165,42 80 e oltre 0 892,35 892,35 390,25 Totale 812,21 1.154,44 995,17 1.126,36    Nel 2012 ha lasciato il lavoro in un’età tra 55 e 60 anni il 29,6% degli uomini (tab. 12_AN), percependo una pensione mensile lorda media di 1.857,76 euro, mentre le donne andate in pensione nella stessa fascia di età sono il 29,9% e per un importo medio di 1.257,29 euro (-600 euro rispetto agli uomini).Ma il maggior numero di donne, pari al 66,1% del totale, è andato in pensione tra i 60 e i 65 anni percependo pensioni medie mensili di 627,19 euro. Rispetto ai dati regionali, in provincia di Ancona si tende a lasciare il lavoro in un’età più avanzata: in media nelle Marche si ritira dal lavoro dopo i 65 anni il 20,2% dei lavoratori ed in provincia di Ancona il 27,4%.    Tab. 12_ AN. Pensioni vecchiaia lavoratori dipendenti liquidate in % sul totale (2012)   Provincia di Ancona Marche classi di età   in % sul tot. genere in % su donne uomini totale totale da  0 a 49 0,0% 0,1% 0,1% 0,03% da 50 a 54 0,1% 1,6% 0,9% 0,8% da 55 a 59 29,9% 29,6% 29,7% 31,6% da 60 a 64 66,1% 17,0% 39,9% 47,4% da 65 a 69 3,2% 48,3% 27,3% 18,3% da 70 a 79 0,7% 3,1% 2,0% 1,6% 80 e oltre 0,0% 0,2% 0,1% 0,3% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0%   [1] Vedi nota 8. [2] Vedi nota  9. [3] Vedi nota 10. 

Lascia un tuo commento