PERSONALE ATA (TECNICI E AMMINISTRATIVI) SCUOLA: TAGLIATI OLTRE 1200 POSTI, LA FLC CGIL MARCHE SI MOBILITA. OGGI UN ODG DEL DIRETTIVO FLC CGIL

 FLC CGIL Marche  PERSONALE ATA (TECNICI E AMMINISTRATIVI) SCUOLA: TAGLIATI OLTRE 1200 POSTI, LA FCL CGIL MARCHE SI MOBILITA. OGGI UN ODG DEL DIRETTIVO FLC CGIL  L’involuzione della “specie ATA”: sono gli invisibili assistenti  amministrativi, tecnici, collaboratori scolastici che tutte le mattine le famiglie e i loro ragazzi incontrano entrando negli edifici scolastici. Nelle Marche l’organico è stato tagliato del 37% pari a 1267 posti di lavoro in meno. Oggi, il direttivo della Flc Cgil Marche (sindacato scuola, università e ricerca) ha approvato un ordine del giorno a tutela di questo personale.Come Cgil, da sempre denunciamo il sistematico stillicidio che ha ridotto pesantemente gli organici, cosa che sta portando le scuole  al collasso. Purtroppo siamo costretti a constatare che nulla è cambiato.Anche quest’anno si è proceduto  con il taglio degli organici, che ha pregiudicato tutte le funzioni essenziali e cioè una vigilanza sempre più ridotta sugli alunni, l’impossibilità da parte delle segreterie scolastiche di tener fede alle scadenze, sempre più numerose e relative a procedure complesse,  laboratori seguiti contemporaneamente da un unico assistente tecnico.Al danno, la beffa: l’ultima legge di stabilità ha confermato ancora una volta anche l’impossibilità di sostituzione del personale assente nelle segreterie, nei laboratori, nella sorveglianza e assistenza  degli allievi.L’approvazione delle deleghe previste dalla legge 107 “La Buona Scuola“ appesantisce ancora di più i carichi di lavoro a parità di personale, richiede l’acquisizione di competenze nuove e complesse, in assenza totale di qualsivoglia formazione e di forme di valorizzazione economica. Interventi normativi adottati senza alcuna forma di consultazione seria con le organizzazioni sindacali, in barba ai contratti nazionali “congelati” oramai da quasi un decennio.In tal senso, in particolare per gli uffici amministrativi, va ricordato che a partire dal 26 giugno, primo giorno utile dopo il termine di presentazione delle relative domande, e sino al 30 di giugno, in soli 5 giorni, gli assistenti amministrativi saranno nuovamente impegnati a garantire l’inserimento delle domande presentate dai docenti precari.Questo deve essere garantito dal personale invisibile che, contemporaneamente, è tenuto a garantire la predisposizione  e realizzazione degli esami di stato.Il direttivo della FLCGIL denuncia l’assenza assoluta di una attenzione “positiva” che i diversi ministri hanno dato a questo personale; stigmatizza invece l’attenzione “negativa”, fatta di sistematici tagli agli organici e aumenti pesanti per i carichi di lavoro.Forse siamo di fronte realmente ad una “involuzione” della specie ATA, persone che adattandosi all’ambiente dovrebbero per il nostro ministero aver sviluppato organi aggiuntivi per operare su più pratiche contemporaneamente, associati ad un’altrettanta non banale capacità multitasking. 

Lascia un tuo commento