Slc Cgil Marche su portalettere: troppo caldo, a rischio salute e sicurezza lavoratori nella regione

Portalettere alle prese con ondate di calore e orari di lavoro che coincidono proprio con il picco delle temperature di queste settimane. Una situazione che, nelle Marche, sta diventando sempre più pesante: la denuncia giunge da Slc Cgil Marche.

“Per i portalettere è sempre più rischioso svolgere la propria attività nelle ore più calde – attacca Annalisa Marini, coordinatrice regionale SlC Cgil Marche -; per questo, chiediamo che venga rivisto il modello organizzativo  e cioè che vengano diminuiti i carichi di lavoro e che l’orario sia modificato”.

Tra l’altro, con la carenza di personale aggravata dalle ferie (nelle Marche mancano all’appello circa 87 lavoratori), si chiedono anche continui straordinari.

“E’ urgente provvedere alla questione – conclude Marini – per salvaguardare la salute e la sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici delle Poste nelle  Marche”.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.