STEP (JESI): AZIENDA IN DIFFICOLTA’, OGGI SIT-IN DAVANTI A PREFETTURA PER 20 DIPENDENTI IN SOSPENSIONE NON RETRIBUITA

FIOM CGIL         UILM UILSegreterie provinciali Ancona STEP (JESI): AZIENDA IN DIFFICOLTA’, OGGI SIT-IN DAVANTI A PREFETTURA PER 20 DIPENDENTI IN SOSPENSIONE NON RETRIBUITA  Difficoltà alla Step, azienda metalmeccanica di Jesi, specializzata nella produzione di vetrine d’arredo: i 20 dipendenti sono da oggi in sospensione non retribuita. In buona sostanza, il curatore ha revocato il contratto di affitto dell’azienda e quindi tutti i lavoratori che stavano lavorando a pieno ritmo sono stati costretti a tornare nella società fallita, cioè la precedente alla Step, senza alcuna copertura né retributiva né di ammortizzatori sociali.La Fiom Cgil e la Uilm Uil, oggi, hanno così deciso di organizzare un sit-in da vanti alla sede della prefettura ad Ancona chiedendo allo stesso prefetto un incontro per aprire un tavolo con l’azienda, il curatore e il giudice delegato così da consentire ai dipendenti di tornare al lavoro. 

Lascia un tuo commento