Tesseramento Marche 2019

La CGIL Marche chiude il tesseramento del 2019 con 175.548 iscritti e iscritte, pari al 13,2% della popolazione marchigiana con più di 15 anni. I dati fanno riferimento alle persone iscritte e identificate tramite codice fiscale, i nuovi iscritti sono stati 10.838

Nel 2019 il tesseramento presenta un aumento dei lavoratori attivi 79.552 (+0,2%) con un tasso di rappresentanza del 12,5% (+0,1%) tra gli occupati, del 11,4% delle forze di lavoro.
In crescita tra i lavoratori attivi, gli iscritti nei settori dei trasporti 3.178 (FILT +6,3%), nel commercio e turismo 19.292 (FILCAMS +1,6%), nel pubblico impiego 10.228 (FP +1,9%), in edilizia 8.840 (FILLEA +3,5%.

Continua ad essere rilevante la crescita del lavoratori atipici di NIDIL (somministrati, collaboratori, partite IVA) con 7.801 iscritti (+2,5%).

Nei settori industriali: la FILCTEM (calzature, abbigliamento, chimica) con 8.885 iscritti e la FIOM (metalmeccanici) con 8.665 iscritti, a causa del persistere della crisi presentano un calo (rispettivamente – 4,7% e – 3,3%).

In lieve calo anche gli iscritti del settore del credito e assicurazioni FISAC con 1.932 iscritti (- 3%) e nel settore istruzione FLC 6.082 iscritti (- 4,4%)

Si registra una lieve flessione degli iscritti tra i pensionati 95.996 (-0,3%) che comunque rappresentano il 55% degli iscritti nella regione.

Le donne iscritte sono 87.882 (50%) con una presenza maggiore nel settore terziario (60%), nella Pubblica amministrazione (66%) e tra i lavoratori della conoscenza (79,8%).

I lavoratori under 35 sono 16.206 in crescita dello 0,5% pari al 18% degli iscritti attivi.

I lavoratori stranieri 13.336 (7,5%) L’incidenza maggiore si registra tra gli iscritti nei settori dell’edilizia, agricoltura e agroalimentare.

Lascia un tuo commento