La previdenza complementare nella PA: il fondo perseo sirio

La previdenza complementare nella PA, il fondo SirioPerseo

La Fp Cgil Marche organizza un evento formativo sul fondo di previdenza complementare dei lavoratori di sanità, autonomie locali e funzioni centrali

Dal 1 ottobre 2014 ha preso il via il Fondo pensione di previdenza complementare PERSEO Sirio. Fondo per i dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale, delle Regioni e delle Autonomie Locali, dei Ministeri, EPNE, Agenzie fiscali, Enac, CNEL, Università e Ricerca

Le lavoratrici ed i lavoratori (non dirigenti, dirigenti, medici) possono iscriversi al Fondo Perseo.

Iscriversi al Fondo è una scelta volontaria e individuale e si esercita un diritto contrattuale individuale; non ci sono scadenze.

Iscriversi al Fondo vuol dire:

–  fruire del contributo aggiuntivo pari all’1% della retribuzione utile al Tfr altrimenti non disponibili ed altri benefit;
–  fruire di benefici fiscali sui contributi aggiuntivi;
–  ricevere prestazioni dal Fondo comprese le anticipazioni sul capitale accumulato presso il Fondo;
–  avere una imposizione fiscale agevolata sulle prestazioni erogate dal Fondo;
–  per i lavoratori già in servizio al 31/12/2000 opzione dal TFS al TFR e avere, quindi,  il calcolo sul 100% della retribuzione utile anziché sull’80% come avviene per il TFS;
–  pensare al proprio futuro previdenziale.

È il lavoratore che si iscrive al Fondo a decidere, tramite elezione, chi lo rappresenterà negli organismi del Fondo.

La trasparenza nella gestione del Fondo oltre che essere un obbligo di legge è un obbligo morale e materiale dei componenti gli organismi del Fondo stesso.

Ne parliamo con Claudio Tosi responsabile della previdenza per la Fp Cgil Nazionale

GIOVEDI 18 MARZO dalle ore 14.30 alle ore 17.30 su piattaforma zoom:

clicca qui per collegarti inserendo cognome-nome-struttura di appartenenza

ID riunione: 862 6784 9437
Passcode: aJf5=Rg5

Lascia un tuo commento