Elisa Marchetti è la nuova coordinatrice regionale di NidiL CGIL Marche, la categoria che segue e tutela i lavoratori atipici come i somministrati, i collaboratori e gli autonomi. Subentra a Rossella Marinucci, passata ad altro incarico.

Marchetti, classe 1991, è osimana,  è entrata  in CGIL occupandosi dell’IRES, il centro studi regionale. Successivamente, è diventata funzionaria di NIdiL Ancona, assumendone il ruolo di segretaria generale provinciale nel 2022.

“Le tipologie contrattuali meno tutelate, di cui ci occupiamo, rappresentano una parte sempre più consistente del mondo del lavoro, soprattutto nella nostra regione – dichiara Marchetti – e sono diffuse in tutti i settori, dall’industria ai servizi, senza dimenticare il comparto pubblico.  Studi recenti confermano  che l’82% delle nuove assunzioni avviene con forme di lavoro precarie. In questo momento di forte difficoltà dell’economia, con ripercussioni ancora più gravi nella  regione, il nostro impegno sarà crescente per garantire tutele e dignità a quei tanti lavoratori che, più deboli di altri, rischiano di pagare la crisi sulla propria pelle”.