REFERENDUM DEL 17 APRILE 2016 SULLE TRIVELLE: VOTARE E’ UN DIRITTO DA ESERCITARE SEMPRE

   CGIL Marche   REFERENDUM DEL 17 APRILE 2016 SULLE TRIVELLE: VOTARE E’ UN DIRITTO DA ESERCITARE SEMPRE   – La segreteria della CGIL delle Marche, in coerenza con la tradizione del sindacato confederale italiano, fa appello alle lavoratrici, ai lavoratori, alle pensionate, ai pensionati ed a tutti i cittadini elettori della nostra regione affinché il 17 aprile esercitino il proprio diritto di voto sul referendum che riguarda le concessioni in essere per le trivellazioni in mare. Questo referendum, proposto da alcune Regioni italiane fra cui la nostra, al di là del quesito specifico, richiama i temi della politica energetica del nostro Paese, la qualità dello sviluppo e dell’occupazione. L’assenza di un vero piano energetico nazionale impedisce di affrontare le grandi questioni che attengono alla tutela dell’ambiente, all’utilizzo di fonti pulite e rinnovabili di energia, alla salvaguardia dell’occupazione, alla minore o maggiore dipendenza dell’Italia, al governo della transizione dal carbone e dalle fonti fossili, in modo organico e compiuto. Le Marche sono direttamente coinvolte dai temi energetici ed ambientali e diverse nostre attività economiche sono interessate da queste problematiche che, naturalmente, non possono esaurirsi in un quesito referendario. ll referendum, in ogni caso, è uno degli strumenti della nostra democrazia: votare non è solo il modo per sostenere i propri convincimenti, ma è anche la via per salvaguardare i cardini fondamentali del nostro sistema democratico e dare nuova forza alla partecipazione.  

Lascia un tuo commento