10.300 lavoratori irregolari di cui 2.100 totalmente in nero nelle 6.100 aziende ispezionate nelle Marche nel 2010

CGIL Marche  10.300 lavoratori irregolari di cui 2.100 totalmente in nero nelle 6.100 aziende ispezionate nelle Marche nel 2010 I due terzi delle aziende ispezionate nelle Marche risulta irregolare: è quanto emerge dai dati relativi ai risultati dell’attività ispettiva forniti dal Ministero del Lavoro (Direzione Generale per l’attività ispettiva) e rielaborati dalla CGIL Marche. Nel corso del 2010 sono state ispezionate da parte delle Direzioni Provinciali del Lavoro 6.124 aziende delle quali 3.968 sono risultate irregolari, pari al 64,8% del totale. Dei 28.280 addetti in forza nelle aziende ispezionate, 10.277 lavoratori risultano irregolari dei quali 2.117 totalmente in nero, pari al 20,6%. Significativi i casi di collaborazioni che nascondono lavoro dipendente piuttosto che di contratti precari il cui termine è stato apposto illegittimamente (cioè rapporti di lavoro “qualificati irregolarmente”), 1.007 casi pari al 9,7%; riscontrati anche 517 illeciti negli appalti, nella somministrazione di lavoro o presenza di intermediazione illegale di manodopera. Sono 1.063 le irregolarità per violazioni della disciplina in materia di orario di lavoro. Ammontano a 11 milioni di euro i contributi e i premi evasi dalle imprese e recuperati con l’attività ispettiva, mentre ammontano a 4,7 milioni di euro gli importi delle sanzioni amministrative o penali. Sono state contestate 2.363 ipotesi di reato di cui:               1.121 violazioni delle norme in materia di salute e sicurezza (pari al 47,4% del totale)                320 violazioni delle norme sull’orario di lavoro (13,5%)               171 evasioni contributive previdenziali e assistenziali (art.2 L.638/83)               116 violazioni dello Statuto dei Lavoratori (4,9%). Inoltre, sono state riscontrate 24.622 violazioni amministrative di cui:               5.189 violazioni relative alle retribuzioni e al prospetto paga (21,1% del totale)               3.755 violazioni connesse al libro unico del lavoro (15,3%)               3.244 violazioni relative alle comunicazioni di assunzioni, trasformazioni, cessazioni di rapporti di lavoro (13,2%)               1.815 violazioni del riposo domenicale settimanale e festivo (7,4%) “Questi dati evidenziano come la pregevole azione svolta dagli ispettori abbia portato a risultati importanti nella lotta al lavoro nero e irregolare” – dichiara Gianni Venturi, Segretario Generale della CGIL Marche – ma preoccupa che anche nella nostra regione l’irregolarità e il lavoro nero siano fenomeni dilaganti e vi è il forte rischio che di fronte a una crisi senza precedenti il sistema produttivo si frammenti e destrutturi ulteriormente.Pertanto, è necessario che vigilanza e ispezioni vengano rafforzate e sostenute e che le risorse recuperate grazie all’attività ispettiva vengano utilizzate per contrastare il lavoro sommerso e la precarietà crescente e favorire il lavoro stabile, sicuro e di qualità”.  Risultati dell’attività ispettiva nelle Marche anno 2010   Aziende ispezionate e aziende irregolari – anno 2010   aziende ispezionate% sul totale aziende irregolari% sul totale% aziende irregolari/ tot. ispez. agricoltura 2894,7% 1463,7%50,5% industria 1.75228,6% 1.16629,4%66,6% edilizia 1.92631,5% 1.31233,1%68,1% terziario 2.15735,2% 1.34433,9%62,3% Tot. MARCHE 6.124100,0% 3.968100,0%64,8%ITALIA148.69482.19155,3% Elab. CGIL Marche – dati Ministero Lavoro    Lavoratori irregolari e lavoratori in nero – anno 2010   lavoratori irregolari% sul totaledi cui lavoratori in nero% sul totale% lavor.   in nero/  tot. irreg. agricoltura 4874,7% 823,9%16,8% industria 4.37342,6% 85940,6%19,6% edilizia 1.13211,0% 2059,7%18,1% terziario 4.28541,7% 97145,9%22,7% Tot. MARCHE 10.277100,0% 2.117100,0%20,6%ITALIA157.57457.18636,3% Elab. CGIL Marche – dati Ministero Lavoro   Recupero contributi e premi evasi – anno 2010   recupero contributi e premi evasi% sul totale importi sanzionatori introitati% sul totale agricoltura 618820,6% 1471133,1% industria 3.439.46731,1% 1.361.17129,0% edilizia 438.9354,0% 1.288.43327,5% terziario 7.124.04264,4% 1.894.22640,4% Tot. MARCHE 11.064.326100,0% 4.690.943100,0%ITALIA214.832.586112.677.786 Elab. CGIL Marche – dati Ministero Lavoro       

Lascia un tuo commento