CONFRONTO OO.SS. – AMMINISTRAZIONE COMUNALE ANCONA SU BILANCIO DI PREVISIONE 2011

CGIL, CISL, UIL Segreterie Territoriali Ancona   CONFRONTO OO.SS. – AMMINISTRAZIONE COMUNALE ANCONA SU BILANCIO DI PREVISIONE 2011  In questi giorni si sta realizzando il confronto tra le Segreterie Territoriali di CGIL, CISL, UIL, congiuntamente alle Federazioni dei Pensionati e l’Amministrazione Comunale di Ancona, in merito alle scelte da definire con l’elaborazione del bilancio di previsione 2011.Le OO.SS., pur consapevoli delle difficoltà che l’Amministrazione Comunale incontra nelle predisposizione del bilancio di previsione 2011, dovute alla riduzione dei trasferimenti dal Governo nazionale, hanno chiesto di garantire le politiche sociali, in particolare di mantenere la qualità e la quantità dei servizi sociali erogati ai cittadini, con particolare attenzione alla tutela delle fasce più deboli e delle vulnerabilità sociali e lavorative, che continuano nel nostro territorio ad estendersi per il perdurare della crisi, con particolari rischi di scivolamento per il ceto medio e per le categorie più esposte.Le OO.SS., in merito alla determinazione delle tariffe, hanno ribadito la necessità  di introdurre lo strumento dell’ISEE lineare, che nell’ambito della compartecipazione dell’utente al pagamento degli interventi e servizi sociali,  introduce meccanismi di equità e di giustizia, in grado di salvaguardare i redditi da lavoro o da pensione medio e medio-bassi.Tale strumento, già adottato in altre realtà territoriali, sarà applicato in via sperimentale attraverso un sistema di progressività reddituale.In presenza di  difficoltà economiche delle famiglie, legate alla crescita della Cassa Integrazione Guadagni, della Mobilità e della Disoccupazione, che perdurerà anche nel 2011, le OO.SS. chiedono un incremento di risorse del “fondo anticrisi” da destinare al sostegno delle lavoratrici e dei lavoratori che si trovano e si troveranno coinvolti in queste drammatiche situazioni lavorative. Tale fondo sarà orientato a sostenere il pagamento delle utenze, degli affitti, delle rette e/o tariffe.Si dà merito all’amministrazione comunale della volontà di procedere, come concertato, all’apertura del nuovo asilo nido nella zona di Montedago per il prossimo anno scolastico.Nel corso dell’incontro l’Amministrazione Comunale, in risposta ad una sollecitazione dei Sindacati dei Pensionati, ha informato le OO.SS che, in osservanza dell’accordo sottoscritto con la Regione Marche,  verrà rispettata la previsione di costruire la Residenza Sanitaria Assistita, seppur accorpata, per ragioni di efficienza del servizio, in un unico padiglione, presso l’area ex Umberto I con 70 posti da destinare agli anziani. Le OO.SS. auspicano che le proposte avanzate saranno tenute nella massima attenzione dall’Amministrazione Comunale e che, tramite l’Assessore al Bilancio, si  continui il confronto, prima dell’approvazione della delibera da parte del Consiglio Comunale. 

Lascia un tuo commento