FORM: NESSUN COSTO ELEVATO MA SOLO RISPETTO DEL CONTRATTO DI LAVORO

SLC CGIL    FISTEL CISL    FIALS CISAL Coordinamento Marche Lavoratori FORM    E’, con una certa sorpresa, che abbiamo appreso  di alcune dichiarazioni rilasciate dalla Consigliera Regionale dell’IdV, Paola Giorgi, circa presunti “costi elevati della Form che la renderebbe poco competitiva” . Non comprendiamo, con tutta franchezza, quali siano i dati di raffronto che sono stati presi a riferimento per arrivare a simili considerazioni, a meno che non si voglia rafforzare l’idea che nel settore dello spettacolo non c’è il lavoro ma solo il dopolavoro. Nella Form, che è l’unica istituzione concertistica orchestrale riconosciuta dal Ministero, per le Marche, Fondazione istituita con legge regionale, lavorano professori d’orchestra con contratti a termine ai quali viene applicato un contratto collettivo (per altro scaduto da 4 anni e non rinnovato) e regolarmente pagati gli oneri sociali e previdenziali, con una struttura assolutamente non sovraccaricata. Che cosa si pensa dovrebbe essere il settore dello spettacolo? Un’attività economica a tutti gli effetti dove si applicano le regole e le leggi dello Stato oppure un’attività sorretta dal lavoro sommerso e nero, magari sostituendo i professionisti con gli allievi o i non professionisti? Ci meraviglia che simili affermazioni siano fatte da una persona che dovrebbe conoscere la realtà del settore dello spettacolo e i pericoli insiti in una situazione di grossa crisi per i lavoratori. Siamo disponibili a qualunque chiarimento in merito venisse richiesto dalle forze politiche regionali, altresì sollecitiamo, visto il momento, di evitare uscire estemporanee non supportate da una reale conoscenza dei fatti.     

Lascia un tuo commento