LETTERA APERTA AL SINDACO DI ANCONA SU DESTINAZIONE AREA EX UMBERTO I

CGIL CISL UILSegreterie Territoriali Ancona   Ancona, 17 ottobre 2001                                                                                   Al Sindaco del Comune di Ancona  Gentile Sindaco,Le scriventi organizzazioni sindacali, in considerazione di quanto appreso dalla stampa locale, chiedono di mantenere il progetto di destinare  un’area all’interno dell’ex Umberto I° a strutture integrate per anziani e sanitarie di base così come previsto dal protocollo d’intesa siglato dal Comune con la Regione e l’Asur nel 2006.Oltre ad una Residenza Sanitaria Assistenziale per anziani con 70 posti letto, il protocollo d’intesa prevede una postazione di emergenza sanitaria (POTES) e il trasferimento dei poliambulatori del Viale della Vittoria, comprensivo del servizio di cardiologia e di riabilitazione cardiologica.Alla luce del progressivo invecchiamento della popolazione e dell’attuale fase di riorganizzazione del sistema ospedaliero, riteniamo più che mai valido tale progetto al fine di garantire servizi sanitari territoriali integrati, in un contesto urbano come quello del centro di Ancona. Si ricorda peraltro che nel mese di maggio del corrente anno,  su sollecitazione delle scriventi organizzazioni sindacali  tale impegno è stato confermato e  sottoscritto da parte di codesta Amministrazione comunale in occasione della sottoscrizione del verbale d’incontro sul bilancio preventivo.    Cordiali saluti                                                                                                                                                                                                                  Le Segreterie Territoriali                                                                             CGIL CISL UIL di ANCONA                                                                                  I Segretari Generali                                                                      (M.Manzotti – P.Santini – R.Perticaroli)                                                            

Lascia un tuo commento