SOSTEGNO MOBILITAZIONE ANCI

Alessandro Pertoldi – Segretario Generale Regionale FP CGIL Marche     La mobilitazione dell’ ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ci sembra la risposta giusta a una finanziaria fortemente iniqua che mette in pericolo la tenuta degli enti locali marchigiani. Dopo mesi di tira e molla adesso la manovra è stata imposta con il voto di fiducia, sottraendo per l’ennesima volta al parlamento il proprio ruolo. Un segnale di grande debolezza, ma anche dell’incapacità da parte del Governo di capire quanto sia divenuta critica la situazione, quali siano i problemi che ogni giorno affrontano i nostri Comuni. E evidente la mancanza di consapevolezza, o peggio ancora il totale disinteresse, sulla pesante ricaduta sociale di questa manovra. La Funzione Pubblica Cgil esprime il proprio sostegno alla mobilitazione indetta dall’Anci per il 15 settembre. Giusto quindi che anche i Sindaci marchigiani tengano consigli comunali aperti ai cittadini. Un segnale di vicinanza e di rispetto nei confronti delle persone che rappresentano, a cui è importante spiegare le proprie ragioni, informandoli dei peggiori contenuti della manovra. Come è giusto rimettere, anche se simbolicamente, le nuove deleghe ottenute dal Governo, deleghe che oggi appaiono come uno sberleffo. La Funzione Pubblica CGIL sarà presente, perché crediamo che i Sindaci, oltre a dover difendere il sistema delle autonomie, debbano garantire i diritti dei lavoratori che offrono servizi essenziali.  Daremo il nostro sostegno, come molti Sindaci sono stati vicini ai lavoratori martedì al nostro sciopero generale.  

Lascia un tuo commento