Vertenza CGIL CISL UIL Vigili del Fuoco Marche nulla di fatto!!

FP CGIL – FNS CISL – UILPA UILCoordinamenti e Segreterie Regionali Vigili del Fuoco Marche  Non ha dato esiti rassicuranti il tentativo di conciliazione, frutto della vertenza delle OO.SS. confederali svoltosi lo scorso 26 febbraio presso la Direzione Regionale VV.F. Marche… nessuna risposta! nessuna prospettiva! Ad essere a rischio insolvenza non sono soltanto gli straordinari del personale VVF che ha lavorato con professionalità durante tutta l’emergenza neve che ha colpito la nostra regione nel febbraio 2012, ma è a rischio tutto il sistema del soccorso garantito fino ad oggi dai Vigili del Fuoco. Quello degli straordinari non remunerati dopo un anno di attesa, è solo un aspetto, seppur importante, ma i Comandi VVF delle Marche, così come tutto il Corpo Nazionale sono letteralmente al collasso. I tagli effettuati negli ultimi anni stanno causando una generale mancanza di risorse che sta minando alla base il servizio di soccorso, niente soldi per la promessa copertura del tourn over, minor risorse per la manutenzione di mezzi sempre più obsoleti, minor risorse per i carburanti, minor risorse per pagare i creditori. Ditte grandi e piccole che si trovano in difficoltà a causa di uno Stato “insolvente” che non riconosce loro il dovuto, e nei tempi stabiliti. Comandanti Provinciali “stritolati” da meccanismi perversi che; individuano loro quali responsabili dell’efficienza del Soccorso e delle procedure amministrative, mentre nel contempo gli vengono negati i necessari strumenti per farlo. Lasciati pertanto soli da un vertice Politico ed Amministrativo che stà dimostrando tutta la sua inadeguatezza!! Deve essere chiaro a tutti; I VIGILI DEL FUOCO NON CE LA FANNO PIU’! Con questa situazione è a rischio il servizio di soccorso per i cittadini, e la stessa sicurezza dei soccorritori professionisti. Il Corpo Nazionale sta morendo, senza uomini, senza mezzi e attrezzature, sotto i colpi bassi di una politica cieca. 

Lascia un tuo commento